Categorie

problemi sessuali causa prostata infiammata

Prostata infiammata: Sintomi sessuali

L’infiammazione della prostata, detta anche prostatite, è legata a diversi fattori che possono essere di natura batterica oppure no.
Questo tipo di disturbo è piuttosto frequente negli uomini, si stima infatti che circa il 10% di loro nel corso della vita ne ha sofferto.
Se la prostata, che è una ghiandola di cui sono dotati solo gli uomini, si infiamma gravemente, si avverte la necessità di andare con maggiore frequenza, rispetto alla norma, a svuotare la vescica.
Durante la minzione è possibile percepire i primi sintomi legati a quest’infiammazione, infatti si avvertono dolore e fastidi. I dolori possono essere presenti anche all’inguine e alla parte bassa della schiena, in casi estremi potrebbe esserci la presenza di febbre.

 

Cause della prostata infiammata

Nel caso in cui l’infiammazione è legata alla presenza e alla proliferazione di alcuni batteri, si è notato che generalmente questi provengono dall’intestino.

Spesso però i batteri, che raggiungono la prostata tramite l’uretra provocandone l’infiammazione, sono legati all’attività sessuale.

Chiaramente il rischio è maggiore in caso si sesso non protetto.
Se il motivo dell’infiammazione non è legata alla proliferazione di batteri, si parala di prostatite cronica non batterica.

In questo caso i sintomi sono lievi e questo rende il disturbo difficile da diagnosticare.
In tal caso i motivi dell’infiammazione possono essere legati a fattori psicologici oppure ad un trauma subito nella zona in cui è posizionata la ghiandola della prostata.

 

Incidenza della prostatite sull’attività sessuale

Avere un disturbo come l’infiammazione delle prostata, può provocare non pochi problemi di carattere sessuale al soggetto che ne soffre.
L’infiammazione consiste in un ingrossamento della ghiandola che va a comprimere tutta l’area circostante.

In pratica la prostata ingrossandosi va ad esercitare una pressione sull’uretra, causando così dolore durante la minzione e durante l’eiaculazione.

Inoltre, la pressione esercitata su alcune terminazioni nervose provoca problemi di erezione, che può essere difficoltosa o totalmente assente.

 

Problemi di eiaculazione

Quindi l’ingrossamento della prostata provoca una pressione sull’uretra che oltre ad essere il canale attraverso il quale fuoriesce l’urina, è anche il canale attraverso il quale avviene l’eiaculazione.

Per tanto la sua compressione genera fastidi, dolori e bruciori (prima e dopo l’atto sessuale).

In moltissimi casi la prostatite è causa di disturbi come l’eiaculazione precoce.

Per comprendere meglio in che modo l’infiammazione della prostata può provocare problemi all’eiaculazione, è stato condotto uno studio su 1786 uomini affetti da prostatite cronica ed è risultato che il 49% dei soggetti ha problemi di disfunzioni sessuali e oltre il 15% dei essi soffre di eiaculazione precoce.

Un altro studio condotto su un campione di 145 soggetti che soffre di eiaculazione precoce ha rivelato che il 64% di loro soffre di una prostatite batterica asintomatica.

 

L’importanza di intervenire tempestivamente

Nella maggior parte dei casi tutti questi disturbi spariscono quasi immediatamente quando l’infiammazione regredisce o sparisce del tutto.

Poiché spesso la prostatite può essere silente e quindi non portare dolori o altri grossi fastidi, è importante prendere in esame qualsiasi stranezza si presenti nelle abitudini di un soggetto.
Per tanto se per un periodo ci si accorge di avere problemi legati all’eiaculazione (es. eiaculazione precoce) o si presentano problemi legati all’erezione, è bene programmare una visita specialistica o rivolgersi al medico di famiglia che, dopo aver ascoltato con attenzione il paziente, saprà indirizzarlo verso la soluzione migliore.

La ragione per la quale è importante non trascurare nessun campanello d’allarme è dovuta al fatto che, oltre a creare difficoltà di tipo ‘meccanico’ (eiaculazione precoce o disfunzione erettile), l’infiammazione della prostata è causa del calo del desiderio sessuale e della libido.

Questi aspetti non vanno mai sottovalutati, perché possono avere un’incidenza negativa in un rapporto di coppia.
Infatti, i problemi di natura sessuale all’interno di una relazione possono creare un effetto domino: l’uomo che soffre di eiaculazione precoce o di disfunzione sessuale, avverte un senso di delusione tale da provocare uno sconforto che influisce negativamente sull’equilibrio psicologico di un soggetto, portando alla cosiddetta “ansia da prestazione” che continua a causare la disfunzione sessuale anche quando l’infiammazione è ormai risolta.

 

Potrebbe interessarti:

Problema erezioni a causa della prostata ingrossta