Categorie

cause prostatite giovanile

Prostatite giovanile

I problemi della prostata tendono a presentarsi in età avanzata, ma non vanno affatto trascurare manifestazioni quali la prostatite giovanile.
Anche le fasce più giovani della popolazione maschile possono essere interessate da prostatite, anzi quelle odierne si rivelano particolarmente a rischio per via di abitudini diffuse e tutt’altro che salutari.

 

Un fattore di rischio molto importante è rappresentato dalla vita sedentaria, da intendersi sia come mancata pratica di un’attività sportiva, sia come tendenza a trascorrere troppe ore seduti.

 

Sulla salute della prostata possono influire anche fattori di carattere emotivo, soprattutto per quel che riguarda delle emozioni che tendono a venir represse, dalla depressione all’insicurezza.
Molti ragazzi tendono ad avere dei rapporti sessuali non protetti, e anche questo può accentuare il rischio di essere interessati da prostatite, oltre ad essere un comportamento pericoloso e irresponsabile, e anche le abitudini alimentari di molti giovani andrebbero riviste.
Il consumo di frutta e verdura andrebbe accentuato a scapito dei classici cibi spazzatura, come possono essere ad esempio i dolciumi di tipo industriale.
Anche il consumo di caffè può influire negativamente sulla condizione della prostata, e anche pessimi vizi quali il consumo di alcol o l’uso di droghe andrebbero banditi in modo assoluto.

 

Tra le possibili cause di una prostatite giovanile figurano anche lesioni di carattere intestinale.

 

Le cause della prostatite possono dunque essere sia di tipo batterico che di tipo infiammatorio: la gamma di batteri che possono favorire lo sviluppo della prostatite è varia, e spazia dai batteri tipici delle infezioni alle vie urinarie fino a quelli trasmessi per via sessuale.

 

La prostatite giovanile può presentarsi con sintomi variegati, e laddove il ragazzo dovesse notare delle manifestazioni anomale quali quelle che andremo ora ad elencare, non deve esitare nel rivolgersi a un medico.
Sintomi piuttosto consueti sono ad esempio l’avvertire dei dolori durante la minzione, oppure una sensazione di mancato svuotamento della vescica anche quando la minzione è conclusa.

 

Una prostatite giovanile può manifestarsi anche con episodi di sudorazione, di debolezza, di spossatezza, oppure con dei dolori localizzati nella zona inguinale.

 

L’insorgere di una prostatite può avere dei risvolti anche di carattere sessuale: il giovane può riscontrare un calo del desiderio, il quale rappresenta certamente un’anomalia in un’età simile, può avere delle difficoltà di erezione, oppure può riscontrare sintomi correlati all’eiaculazione, ad esempio eiaculando in un modo particolarmente doloroso o notando delle tracce di sangue nello sperma.Come si diceva in precedenza è molto importante che, dinanzi a sintomi preoccupanti, ci si rivolga subito ad un medico.

 

La prostatite giovanile è un problema di salute che si può assolutamente curare, e la terapia più consueta è senza dubbio quella antibiotica: in questi casi il medico prescrive al paziente determinati antibiotici che devono essere assunti per dei lassi di tempo più o meno lunghi.

 

Ovviamente nel seguire la terapia è fondamentale attenersi scrupolosamente a quanto disposto dal medico, ed è importante sottolineare che il trattamento va sempre portato a termine nella sua interezza, dunque sarebbe un grosso errore concludere la terapia nel momento in cui i sintomi sembrano essersi arrestati: se l’agente infettivo non viene debellato in modo completo, il rischio di ricadute non può che essere elevato.
Parallelamente alle terapie propriamente intese, ovviamente, è importante che il giovane interessato da prostatite intraprenda uno stile di vita adeguato.
L’alimentazione deve essere varia, equilibrata e ricca di frutta e verdura, è molto importante idratarsi a dovere, non bisogna trascorrere troppe ore seduti e in generale va evitata la vita sedentaria, dunque è importante fare dell’attività sportiva.

 

Anche il riposo è importante, dunque si raccomanda di dormire un buon numero di ore per notte, inoltre anche i propri comportamenti sessuali hanno un’importanza da non sottovalutare.
É necessario avere una vita sessuale sana, evitando in modo assoluto i rapporti occasionali non protetti; praticare regolarmente la masturbazione può essere utile per mantenere la prostata in buone condizioni, ma è preferibile non esagerare.

 

 

Potrebbe interessarti: