migliori farmaci cura prostata

Farmaci per la cura della prostata

La prostata è una parte molto delicata del corpo dell’uomo che può essere soggetta a infezioni, infiammazioni o, più nello specifico, prostatiti o ingrossamenti della prostata. L‘infiammazione della prostata può colpire tutta la popolazione maschile anche se l’incidenza è maggiore tra i 30 e i 50 anni con una frequenza massima intorno ai 40 anni. La prostata ingrossata è un problema più presente in persone oltre i 60 anni.
Di seguito elenchiamo alcuni farmaci per curare la prostata ingrossata.

 

Farmaci: Ciproxin, Omic e Xantral

Per curare un problema batterico alla prostata é fondamentale l’utilizzo dell’antibiotico. In commercio ce ne sono diversi che svolgono adeguatamente le medesime funzioni.
Il più conosciuto è il ciproxin, ma altrettanto noti sono l’omic e lo xantral.
La posologia dei farmaci varia in base a diversi fattori tra i quali la gravità dell’infezione, la funzionalità renale del paziente, la sua età e il peso corporeo.

 

La durata della terapia è proporzionata a quanto è grave e acuta l’infezione.

 

In genere il citroxin é indicato in dose da 500 o 750 grammi sulla base di quanto è forte l’infezione e andrebbe presa due volte al giorno.
Il farmaco va assunto per un periodo che va da due a quattro settimane in caso di infezione acuta e da quattro a sei settimane in caso di infezione cronica.
Nelle circostanze in cui le analisi cliniche abbiano evidenziato alcuni tipi di batteri può essere necessario l’associalzione del citroxin con altri farmaci antibatterici.

 

L’omic é un farmaco a rilascio lento che ha come principio attivo la tamsulosina che, abbassando la tensione muscolare, facilita il rilascio dell’urina e riduce la sensazione di dover urinare di continuo.
É opportuno prendere una compressa al giorno sia a stomaco vuoto che a stomaco pieno cercando, tuttavia, di rispettare l’orario. La compressa non va né rotta né frantumata.
É un farmaco indicato per terapie anche abbastanza lunghe grazie alla sua capacità di lento rilascio.

 

Per malattie di ingrossamento della prostata (iperplasia) che caratterizza maggiormente una popolazione maschile in età avanzara c’è lo xantral che fa parte dei farmaci alfa bloccanti.

 

Lo xantral può essere utilizzato a seguito dell’ingrossamento della prostata o come terapia aggiuntiva.

 

Esso permette di far rilassare la muscolatura e facilitare l’uscita dell’urina. Il farmaco è acquistabile in farmacia e disponibile in compresse rivestite prescrivibili dal medico di base.
Non è consigliabile masticarle né ridurle in polvere, ma bisogna ingoiare il farmaco interamente con un bicchiere abbondante d’acqua. La dose consigliata é di 2,5 milligrammi per tre volte al giorno ( per un totale di 7,5 milligrammi) preferibilmente prima di andare a letto.
Per chi ha problemi di pressione alta, soprattutto per gli ultrasessantenni, é meglio ingerire una dose più bassa per evitare controindicazioni.

 

Controindicazioni

Il ciproxin ha, tra gli effetti collaterali comuni, la diarrea, la nausea, il vomito e risultati anomali ai test di funzionalità epatica.
Meno comuni sono le difficoltà respiratorie, l’orticaria, gonfiore al viso, alle labbra o alla gola.
L’omnic presenta effetti collaterali comuni come: mal di testa, palpitazioni, capogiri, astenia e stipsi. Più rari sono gonfiori, eruzioni cutanee e prurito.
Lo xantral ha tra gli effetti collaterali comuni tachicardia e palpitazioni, in rari casi fibrillazione atriale, problemi all’occhio, astenia e dolore al torace.