prostata ingrossata erezioni

Problema Erezioni a causa della prostata ingrossata

Chi è interessato da prostata ingrossata può ritrovarsi a dover fronteggiare dei problemi di erezione, ma sarebbe un grosso errore credere che le inferiori capacità erettive debbano essere accettate passivamente.
É assolutamente possibile recuperare una buona erezione, così come è possibile contrastare in maniera efficace il problema della prostata ingrossata.

 

La prostata ingrossata corrisponde a un accrescimento anomalo delle dimensioni di quest’importante ghiandola dell’apparato genitale maschile, la quale ha come funzione primaria quella di secernere il liquido prostatico, elemento organico fondamentale nella costituzione dello sperma.
Questa condizione si definisce iperplasia prostatica benigna e va distinta dal tumore alla prostata, il quale presenta caratteristiche differenti ed è sicuramente una condizione di maggior gravità.

 

L’ingrossamento della prostata, viene a verificarsi per via degli scombussolamenti ormonali che interessano l’organismo maschile in corrispondenza dell’invecchiamento.

 

Sintomi dell’iperplasia prostatica

L’iperplasia prostatica benigna può manifestarsi con sintomi molto diversi, e tra i più comuni si segnalano la presenza di sangue nelle urine e nello sperma, difficoltà nelle minzioni, difficoltà erettive, o anche delle eiaculazioni particolarmente dolorose.

 

É inoltre molto frequente che l’uomo interessato da questo problema si svegli spesso durante la notte per la necessità di urinare.

 

Terapie per curare i problemi di erezioni causati dalla prostata ingrossata

La prostata ingrossata ha dunque dei risvolti sulla vita sessuale, tuttavia tali problematiche possono assolutamente essere contrastate.
Il primo passo da compiere è sicuramente quello di rivolgersi a un medico, dunque è necessario sottoporsi ad una visita specialistica tramite la quale il professionista avrà modo di inquadrare con certezza le caratteristiche del problema e suggerire così un percorso terapeutico mirato.
Laddove il medico confermi un ingrossamento della prostata vi sono anzitutto alcuni suggerimenti a cui è bene attenersi e che meritano di essere considerati validi in tutti i casi.
Anzitutto per cercare di contenere uno dei disturbi più tipici della prostata ingrossata, ovvero le frequenti minzioni notturne, è una buona regola quella di evitare di bere prima di andare a dormire, indicativamente nelle due ore che precedono il momento di andare a letto.
Si dovrebbe rinunciare alle bevande alcoliche e al caffè, in quanto tendono a stimolare la produzione di urina, e in generale è positivo seguire uno stile di vita sano.

 

Per quel che riguarda le terapie, il medico può suggerire soluzioni diverse dopo aver valutato attentamente le caratteristiche del singolo caso: si spazia da terapie mini-invasive, come ad esempio l’impiego di radiofrequenze e di endoprotesi uretrali, fino a soluzioni chirurgiche le quali prevedono sostanzialmente l’asportazione di parte del tessuto prostatico.

 

Circa quest’ultima soluzione si sono perfezionate, negli ultimi anni, delle tecniche laser molto efficaci, in alcune circostanze inoltre il medico può suggerire anche delle terapie farmacologiche. Contrastare in modo mirato il problema della prostata ingrossata deve essere dunque la priorità laddove si viva questa condizione, e dopo aver seguito le terapie prescritte ci si può chiedere come fare a recuperare una buona erezione.

 

Nella grande maggioranza dei casi, laddove i problemi prostatici vengano risolti o quantomeno contenuti, si recupera una condizione di normalità dal punto di vista delle capacità di erezione.

 

Analogamente a come avviene a seguito di un infortunio, tuttavia, può rendersi necessario un periodo di “riabilitazione”: può accadere infatti che la muscolatura pelvica debba ritrovare la dovuta tonicità, oppure è necessario stimolare una buona microcircolazione a livello locale.
Da questo punto di vista può essere utile eseguire alcuni semplici esercizi specifici che può suggerire il medico a cui ci si è rivolti, allo stesso tempo si possono utilizzare dei farmaci specifici, rigorosamente previa prescrizione.
Tra tali farmaci merita sicuramente una menzione speciale il Cialis: oltre ad essere molto efficace nello stimolare l’erezione, infatti, i Cialis è considerato particolarmente adatto ai casi di prostata ingrossata in quanto contrasta efficacemente anche i disturbi tipici di questa condizione, come ad esempio l’eccessiva produzione di urina.

 

 

Potrebbe interessarti:

Utilizzare lo zinco per la cura della prostata