prevenzione prostatite con dieta vegana

La dieta vegana per prevenire prostatite

Oggi avere problemi alla prostata è un male abbastanza comune, specialmente dopo aver compiuto i cinquant’anni d’età. È molto importante riconoscerne i sintomi ed eventualmente correre prima possibile ai ripari con le dovute cure.

 

In altri articoli abbiamo abbondantemente parlato di quali sono i principali sintomi di una prostatite.

 

Se si dovessero notare uno o più sintomi sarebbe meglio contattare un buon medico e fare tutti i controlli necessari.

 

Le cause principali collegate ai problemi di prostata sono da ricercare in uno stile di vita poco sano, tra i fattori di grande stress, in un’alimentazione scorretta, nell’abuso di alcool e sigarette, nella sedentarietà.

 

I cibi ricchi di grassi insieme ai frequenti rapporti sessuali non protetti sicuramente contribuiscono ad infiammare la prostata.

 

Sia che abbiate riscontrato dei problemi, sia che non abbiate alcun tipo di dolore ma comunque avete la preoccupazione di averli in futuro, la prevenzione è sempre consigliata a tutti.

 

La dieta vegana può aiutare a prevenire i problemi alla prostata, in quanto si tratta di seguire un’alimentazione più leggera e quindi migliore rispetto a quella abituale e sregolata, ricca di sale, spezie, grassi o alcool.

 

I consigli per la prevenzione sono davvero tanti e fra i più semplici da seguire quello di assumere molta acqua durante il giorno, fare attività fisica, avere una sana vita sessuale e soprattutto seguire una dieta equilibrata.

 

Recenti studi inoltre hanno dimostrato che fra tutte le diete, quella consigliata per ridurre al massimo il rischio di tumore alla prostata è proprio quella vegana. Infatti sembra che tutti coloro che seguono questa dieta abbiano il 35% di rischio in meno di avere problemi alla prostata.

 

In cosa consiste la dieta vegana

Ebbene, in questo tipo di dieta è compresa l’assunzione di frutta, frumento e cereali, verdura, legumi, semi e frutta secca, con l’esclusione invece di carni e pesci. Insomma si evita tutto ciò che ha origine animale ed i suoi prodotti derivati. La dieta vegana è diventata una sorta di protezione contro il carcinoma alla prostata proprio perché le proteine vegetali riescono a modulare la produzione di insulina che ha una forte proprietà carcinogena.

 

Il grande utilizzo di carne o di prodotti come latte, yogurt e formaggi invece ne aumenta la possibilità.

 

La salute è molto importante e tutti dovremmo stare attenti specialmente a quello che si mangia durante il giorno perché senza farci caso potremmo aumentare o diminuire il rischio di varie patologie. A prescindere dalla dieta che vogliate seguire sicuramente scegliere un’alimentazione corretta ed equilibrata, che includa il consumo di più verdure, frutta e cereali, rispetto ad un elevato consumo di uova, carni, formaggi e grassi è un consiglio ottimale per avere una vita più sana.

 

La prevenzione è sempre l’arma migliore in possesso dell’uomo per combattere moltissimi problemi gravi, come tumore e cancro, che una volta diagnosticati diventano sicuramente molto più difficili da eliminare.